EUROPA,  ROMANIA

UN WEEKEND A BUCAREST

PERIODO: 18 – 20 FEBBRAIO 2022
TEMPERATURA: DAI 18 GRADI DEL GIORNO A 0 GRADI DELLA NOTTE
VISTO: NO, MA C’È DA COMPILARE UN PLF IN ENTRATA E IN USCITA A CAUSA DELL’EMERGENZA COVID.
MONETA:  1 EUR = 4,88 RON (LEI RUMENI)
AEROPORTO: OTOPENI
TRASPORTO: TAXI

SUGGERIMENTI: consiglio di visitare la capitale della Romania con la bella stagione in quanto ci sono più cose da vedere come i bellissimi parchi a nord della città e le fontane danzanti che sono attive da maggio a ottobre; non c’è bisogno di comprare una sim locale perché si può attivare il roaming dati e navigare con la propria tariffa; consiglio di andare alle Therme fuori dal weekend per evitare la moltitudine di persone; qualsiasi tipo di prenotazione può essere effettuata online; ho sentito dire che in Romania ci sono tanti posti meravigliosi quindi cercate di visitare anche altro magari con qualche visita organizzata, o noleggiando un’auto o usando il treno.

COSA VEDERE
A Bucarest è molto bello il centro storico, caratteristico per le sue vie e per i suoi locali. Molti di questi sono locali notturni ma comunque ho trovato la città molto propensa anche al turismo. Il quartiere più particolare è quello di Lipscani, compreso tra University’s Square e Bucharest Fountains. Proseguendo verso nord bisogna assolutamente fermarsi al Palazzo Reale, ora sede del Museo di arte rumena e l’Ateneo Rumeno: se avete la possibilità entrate per il costo di 2 euro a testa perché ne vale la pena, ma non è sempre permesso perché potrebbe esserci l’orchestra a fare le prove.
Ancora più a nord troverete un po’ di Musei se sono di vostro interesse, come quello di Scienze Naturali Antipa, il Museo di Arte Rumena e il Museo Geologico: il primo e l’ultimo sono adatti soprattutto ai bambini e il costo è davvero basso, circa 4 euro a testa.
Salendo ancora trovate l’Arco di Trionfo e la Boulevard Unirii, costruiti su somiglianza di quelli francesi, infatti Bucarest è soprannominata anche “piccola Parigi“. Proprio qui c’è un parco che merita la visita nella bella stagione, il King Mihai Park. Vicino ad esso trovate anche la Casa di Ceauscescu se siete interessati di storia o volete capire la storia del comunismo rumeno: è meglio prenotare e il prezzo di entrata è di 8 euro. Si raccomanda la massima puntualità perché altrimenti la visita inizia anche senza di voi. Un altro Museo da elencare è il National Village Museum, dei vecchi villaggi rumeni composti da case e fattorie, anche questo al costo di 4 euro.
Sempre in zona c’è l’House of the Free Press sempre un enorme edificio di epoca comunista.
Nel cuore della città invece troviamo il Parlamento, il secondo edificio più grande al mondo dopo il Pentagono. È possibile visitarlo (per una piccola parte, il 4% ma vi sembrerà di averne visto metà) con una visita guidata di un’ora e mezzo al prezzo di 8 euro ma è necessaria la prenotazione ed essere super puntuali.
Al di fuori della città rimangono le Therme di Bucarest che sono le più grandi d’Europa: consiglio anche qui la prenotazione e ricordatevi che non sono incluse le ciabatte e i teli, in caso potranno essere noleggiati a parte. Consiglio vivamente di andare alle Therme una volta che dovrete riavvicinarvi all’aeroporto Otopeni dato che distano uno dall’altra solo 4-5 minuti di taxi. Vi suggerisco anche di prendere il pacchetto Elysium che per pochi euro in più vi da l’accesso a tutte le aree.

VOLETE QUALCOSA DI ORGANIZZATO? Travel Maker Tours https://travelmakertours.com/ fa al caso vostro perché organizza delle visite guidate in città con anche il mezzo di trasporto privato compreso. In alcuni pacchetti c’è compresa anche la cena, in altre ci sono degustazioni e in altre ancora la visita ai castelli stando via un’intera giornata o anche due giorni: insomma hanno l’imbarazzo della scelta. Non fate come me che non avendo tempo non ho visto i castelli e mi è rimasto l’amaro in bocca (per dire, organizzano anche la Transylvania!!!). Io avendo poco tempo ho optato per una gita per la città di 4/5 ore chiamata “Sulle tracce del comunismo” che comprende molte cose elencate prima.

COME SPOSTARSI: si può prendere Uber, normali servizi di taxi o prendere l’autobus 780 o 783 che collega l’aeroporto al centro città e viceversa. La metro è molto efficiente e comoda per spostarsi da un punto all’altro della città (si può pagare con la carta). Per finire c’è anche la possibilità di spostarsi in monopattino. Altrimenti l’agenzia citata sopra mette a disposizione dei transfer privati ovviamente a pagamento.

DOVE DORMIRE: un Hotel da me super consigliato è Filitti Boutique Hotel https://filittihotel.ro/ proprio nel centro storico di Bucarest in posizione super strategica. Le camere sono molto fini e di stile, come i bagni: la struttura è nuova e si vede. Hanno anche una bella terrazza panoramica ma a causa del poco spazio ancora non possono farci le colazioni per via delle restrizioni del covid, altrimenti sarebbe uno spettacolo! Per ora continuano a farla nella sala della hall.
Altro Hotel, però distante 1 km dal centro storico, (con il monopattino è una volata) è l’Union Plaza Hotel https://unionplaza.ro/ che ha lo stesso stile del FIlitti. Le camere però, sviluppandosi su 11 piani, hanno anche una bella vista dalla finestra, per non parlare del dodicesimo piano, lo Sky Bar, interamente dedicato alla sala colazione, ma anche adibita ad aperitivi ed eventi
Al piano terra, oltre la Hall, si trova anche un ristorante convenzionato con loro.
Costo di entrambe le strutture: circa 80 euro a notte ma si trovano anche scontate (tutto poi dipende dal periodo)

DOVE MANGIARE: per il pranzo consiglio sempre di mangiare qualcosa di veloce o a qualche street food in centro. Per Cena ho assolutamente due posti da consigliarvi in centro, totalmente diversi: uno è il Caru Cu Bere https://www.carucubere.ro/en/ un locale che è simbolo della vecchia Bucarest con ben 130 anni di storia. Il locale è molto grande ma dovete prenotare perché altrimenti non si trova posto! Durante la cena vi delizieranno anche con delle musiche dei balli di intrattenimento fatti da ballerini bravissimi; l’altro posto dall’atmosfera molto romantica è il Linea/Close To the Moon https://booklinea.me/ dove si cena all’interno di igloo trasparenti sotto il cielo stellato. Il locale ovviamente va forte anche durante l’orario del tramonto con i suoi aperitivi con vista sulla città e il sole che cade tra i palazzi. Siccome hanno anche una stanza interna specificate sempre quando prenotate dove volete mangiare.

Per altre info e curiosità potete andare a sbirciare tra le storie in evidenza e i post su Instagram!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.