EUROPA,  FRANCIA

IN GITA A PARIGI

  • PERIODO: 30 Aprile – 4 Maggio 2009
  • TEMPERATURA: dai 10 ai 20 gradi
  • MONETA: euro
  • DOCUMENTO: carta d’identità
  • MEZZO: pullman – gita organizzata – prenotazione effettuata tramite agenzia
  • PERNOTTAMENTO: prenotazione effettuata tramite agenzia


Alle ore 19 circa del 30 Aprile 2009 siamo partiti con un pullman organizzato alla volta di Parigi. La gita è stata organizzata da mia madre, Antonella Accili, insegnante e dirigente scolastico, quindi noi famigliari non potevamo mancare a questa avventura anche perché era aperta a chiunque, non solo alle persone interne alla scuola. Per arrivare ci sono volute quasi 16 ore (anche perché l’autista è tenuto a fermarsi e a riposarsi come da regolamento europeo). Siamo arrivati il primo di maggio in mattinata inoltrata, giusto il tempo di mettere giù le valige e andare al ristorante nel centro di Parigi per il pranzo.

Il costo complessivo di pullman, hotel in mezza pensione in posizione abbastanza centrale, crociera sul bateau–mouche ed entrata ad alcuni musei con la card per non fare la fila è stato di circa 400€ (ovviamente per i gruppi ci sono diverse agevolazioni). Per quanto riguarda gli spostamenti noi avevamo il pullman che ci portava quasi sempre fin dove poteva, per il resto usavamo la metro che ovviamente è il mezzo più pratico ed economico.

COSA ABBIAMO VISTO A PARIGI?

– Il Museo del Louvre, il museo più visitato al mondo con le sue importanti collezioni e con la sua piramide di vetro messa al centro della Cour Napoleon e il Giardino delle Tuileries e l’Arc duTriomphe du Carrousel;

– La Torre Eiffel, attrazione turistica più gettonata, costruita nel 1889 per l’Esposizione universale, doveva essere un edificio temporaneo e invece è diventato il simbolo della città. Si può salire sui suoi 3 piani: il primo a 57 metri, il secondo a 115 e il terzo a 276 metri (costo per arrivare in cima circa 25 €);


Notre Dame, famosa cattedrale gotica del patrimonio dell’UNESCO (prezzo d’entrata da 13€), situata accanto alla Senna sull’Ilê de la Citè (centro della città) dove e d’obbligo fare una piccola crociera sul bateau-mouche che regala una vista suggestiva della bellissima Parigi dalla Senna valicata dai suoi ponti meravigliosi;

Montmartre, collina nella parte nord della città dove si erge la bellissima Basilica del Sacro Cuore, dalla quale si ha anche un’ottima vista sulla città. È il quartiere degli artisti di Parigi, dei cabaret e dei bordelli, che in passato lo avevano trasformato in luogo del peccato;

Champs Elysées e l’Arco di Trionfo: promenade di 2 km lungo il quale si possono trovare i maggiori negozi di lusso;

– Museo d’Orsay che dopo aver smesso di funzionare come stazione ferroviaria è stato trasformato trasformato in sede museale in particolare per gli Impressionisti;

– Invalides con l’imponente tomba di Napoleone;

– Quartiere latino: le librerie studentesche, i caffè, i cinema e i locali di musica jazz riempiono questo antico quartiere lungo la Senna. Pieno di fast-food e di negozi folcloristici, di boutique divertenti e di teatri d’avanguardia.

La città dell’amore, la città dove tutto è bello, la città dei profumi delle baguette e dei dolci appena sfornati. È una città semplicemente magica. Tra i miei progetti futuri c’è anche quello di tornare in questa meravigliosa capitale europea, perché mi manca respirare quell’atmosfera parigina che a 19 anni scarsi non sono riuscita a cogliere in tutto il suo fascino e incanto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *